Mourinho: "Mancano intensità e forza mentale. L'atteggiamento di giocatori scarichi non mi piace"

14 Marzo 2022
- Di
Redazione
romanistaweb-joé-mourinho-roma-vitesse
Tempo di lettura: 2 minuti

UDINESE ROMA MOURINHO - La Roma conquista un punto importante nel match contro l’Udinese ma ha poco da festeggiare. I giallorossi hanno infatti giocato una partita lenta e sottotono, dando l’impressione di passeggiare sul campo più che correre. Così l’Udinese riesce a mettere in pratica tutto quello che in una settimana era riuscita a prepare in vista della partita. È lo stesso tecnico giallorosso, José Mourinho ad affermare queste dichiarazioni. Ai microfoni di Dazn, al termine della partita, però, si dice anche soddisfatto dei risultati ottenuti. Nonostante il gioco dimostrato in campo, la Roma continua a rimanere imbattuta e portare a casa risultati importanti. 

Udinese Roma, vista da Mourinho 

"Quando ha segnato Pellegrini ho pensato che avremmo avuto 2-3 minuti per vincerla. Sapevo che sarebbe stata questa la partita, dopo un paio di minuti ho capito che non avevo sbagliato. Ho dovuto togliere qualche giocatore che stava faticando a trovare il ritmo di questa partita. Non è facile giocare in campionato dopo avere giocato di giovedì contro una squadra che per una settimana ha potuto preparare il match. Sono otto partite di fila senza sconfitte, quattro vittorie e quattro pareggi, e quando pareggi a fine partita è importante".

Squadra priva di intensità

"Basta poco per capire come andrà una partita, nella mia squadra c'erano 2-3 giocatori con un body language negativo, non c'era intensità, forza mentale. L'Udinese è molto fisica, ti fa giocare pochissimo. Se ci fosse stato il gioco effettivo, probabilmente avremmo giocato fino a mezzanotte e oltre. Abbiamo avuto più possesso palla credo, ma senza aggressione e intensità, era la partita di una squadra al massimo delle sue potenzialità contro una in difficoltà. Ho parlato a lungo con i giocatori, non possiamo sceglierci le partite, adesso giovedì abbiamo una gara importante, e lo è anche domenica. Dobbiamo avere la forza mentale di migliorare questo aspetto, avere uno spirito diverso: l'atteggiamento di giocatori scarichi non mi piace".

Mourinho su Pellegrini e Zaniolo

"Zaniolo l'ho visto molto bene, l'Udinese è una squadra che ti fa prendere dei gialli per come cerca di destabilizzarti, dopo l'esperienza che aveva avuto con Di Bello mi faceva un po' paura la partita, penso che non si sia espresso liberamente, ha giocato condizionato. Avevo bisogno di più creazione bassa, ho sentito un po' la mancanza di Pellegrini nella connessione tra reparti. Quando ha giocato più avanti abbiamo rischiato il tutto per tutto, perdere 1-0 o 2-0 non fa differenza, questo pareggio invece allunga la serie senza sconfitte".

© Copyright - Romanistaweb.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram