Mourinho: "È stata una partita difficile, ora pensiamo a giovedì"

13 Settembre 2022
- Di
Redazione
Tempo di lettura: < 1 minuto

MOURINHO EMPOLI ROMA INTERVISTA - José Mourinho al termine del match Empoli Roma, si è presentato ai microfoni di DAZN. Queste le parole del tecnico. 

L’intervista di Mourinho al termine di Empoli Roma 

“Abbiamo perso le ultime due, la terza sarebbe stata dura. L’Empoli gioca bene e ha protagonisti di qualità, è stata una partita difficile, abbiamo avuto le palle per chiudere la gara oltre al rigore. L’importante era vincere e ora pensiamo a giovedì". 

La Roma con Dybala e senza Zaniolo

"Il modo di giocare della Roma è cambiato per colpa di Paulo (Dybala, ndr), è un giocatore incredibile. Senza Zaniolo ci manca la profondità, Pellegrini può giocare in zone diverse e quando ce ne manca uno andiamo in difficoltà, è difficile creare dinamiche collettive. Abraham può dare di più, ma sappiamo quello che può darci sotto porta e come aiuta la squadra". 

Mourinho sulla mentalità della Roma

"Mentalità? Siamo cresciuti l’anno scorso, vedi anche la vittoria della Conference, quest’anno l’aspettativa è alta perché è arrivato Dybala che in condizioni normali non giocherebbe nella Roma. La competitività interna ci fa crescere, le squadre grandi hanno bisogno di questo. E ora giochiamo l’Europa League che è più difficile della Conference. Zaniolo ha lavorato come un animale per stare qui, si è messo a disposizione, ha rischiato e stava per entrare, è un esempio di quello di cui abbiamo bisogno. Dybala ha margini? La crescita è insieme alla squadra, individualmente non posso chiedergli di più. Il secondo gol è un esempio di un gioco a occhi chiusi. Tra quanto la Roma che sogno? Dipende dagli altri anche, noi dobbiamo migliorare  e pensare partita dopo partita.

© Copyright - Romanistaweb.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram