Nazionale italiana, Gravina: “Ringrazio la Lega di Serie A, Mancini ne trarrà giovamento”

22 Agosto 2022
- Di
Redazione
Tempo di lettura: 2 minuti

GRAVINA NAZIONALE ITALIANA SERIE A - La Nazionale di calcio italiana non si è qualificata per i Mondiali del Qatar. Nonostante questo, la Lega Serie A ha accettato di lasciar partire anche i giocatori italiani impegnati nel nostro campionato nei giorni precedenti al campionato Mondiale. Gabriele Gravina, ai microfoni dei giornalisti, ha fatto sapere come verranno impiegati i giocatori messi a disposizione di Mancini. Queste le sue parole. 

I progetti di Gravina per la Nazionale italiani nei giorni di stop per la Serie A

“Progetti in vista del Mondiale? In previsione un solo progetto, cioè quello di rivedersi. Ringrazio la Lega di Serie A perché ha dato la possibilità di mandare i giocatori per quei 10-12 giorni prima della vigilia del campionato del Mondo. Mancini avrà dunque a disposizione la Nazionale con tanti giovani per poter mettere su la miglior squadra possibile. Sono previste in questi dieci giorni due amichevoli. Una, molto probabilmente, sarà l’amichevole giocata a Tirana contro l’Albania. Poi pensiamo a una sorta di mini-ritiro nei paesi dell’Arabia Saudita o eventualmente continuare la nostra formazione in Italia”.

Gravina sulla riforma dei campionati

“La mia scelta del proporre l’assemblea è un richiamo al senso di responsabilità, entro l’11 ottobre verrà convocata e tutte le componenti dovranno prendere coscienza della necessità di cambiamento. Il gioco del calcio ce lo richiede, ora abbiamo recuperato energie e presto procederemo. L’obiettivo è quello di togliere quel blocco sul diritto di veto”.

Gravina il calciomercato che chiude a campionato iniziato

“Questo tema è vecchio e altera l’equilibrio all’interno della stabilità del calcio. Non dobbiamo comunque dimenticare che facciamo parte di un sistema internazionale e bloccarlo prima degli altri penalizzerebbe i nostri club”.

I giovani in Serie A, le parole di Gravina

“Le prime giornate non sono state positive, ne abbiamo visti veramente pochi. Poi il 67% dei calciatori sono stranieri e questo non è un buon segno. Ci sono però alcuni club che riescono a valorizzare i nostri talenti, che non manca, e alcuni sono appetibili anche all’estero. Devo dire comunque che alcuni giovani stranieri arrivati in Serie A hanno dimostrato grandi qualità. Dobbiamo pensare poi anche alla lista dei 25, quella attuale non sta dando frutti, dovremo metterci mano”.

Le parole di Gravina sull'inizio anticipato della Serie A

“C’era un po’ di scetticismo per l’inizio del campionato, visto il caldo e la scarsa preparazione, ma è stato spazzato via e la Serie A è partita nelle migliori condizioni possibili. Penso si possa ripetere anche nella prossima stagione, in attesa delle proposte, visto che ci sarà poi l’Europeo in Germania”.

© Copyright - Romanistaweb.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram