Sacchi: “Zaniolo deve imparare che si gioca in undici”

6 Dicembre 2021
- Di
Redazione
romanistaweb-roma-zaniolo-nicolo-instagram-social
Tempo di lettura: < 1 minuto

RASSEGNA STAMPA INTERVISTE NAPOLI – Arrigo Sacchi ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport. Nel suo intervento ha parlato delle prestazioni viste in campo in questo periodo da Napoli, Atalanta e Milan. In particolar modo si è soffermato sul match Roma-Inter visto in campo nell’ultima giornata di Serie A.  Ecco le parole dell’ex tecnico azzurro.

Lotta Scudetto

"È un campionato entusiasmante, si sta giocando bene, a ritmi elevati. La velocità è fondamentale per dare adrenalina alla gente. Certo che una cosa va detta subito: ci sono troppe partite, e dunque troppi infortuni. Avanti di questo passo, le squadre si allargheranno, vedremo rose di trenta e più giocatori, i costi aumenteranno e lo spettacolo non ne trarrà benefici. Intervenire prima che sia troppo tardi, bisogna farlo".

La prestazione dell’Inter contro la Roma

"L’Inter è quella che sta meglio. Contro la Roma ha dato una dimostrazione di forza impressionante. Ho visto un collettivo: tutti si muovevano seguendo i giusti tempi, gli spazi venivano attaccati correttamente, le verticalizzazioni erano micidiali. E poi il pressing è stato fatto con frequenza".

Delusione Roma

"No, ma mi aspettavo qualcosa di più da qualche giocatore".

Zaniolo

"Zaniolo deve imparare che si gioca in undici. Non può fare la battaglia uno contro tutti. Lui avrebbe grandi potenzialità, ma rischia di sperperarle tutte. Deve pensare di più".

© Copyright - Romanistaweb.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram