Vina: "Sono pronto a giocare in qualsiasi ruolo"

24 Agosto 2021
- Di
Redazione
Tempo di lettura: 2 minuti

VINA PRESENTAZIONE ROMA - Queste le parole di Matias Vina, nuovo acquisto della Roma, intervenuto in conferenza stampa per la presentazione ufficiale.

Roma, la conferenza stampa di presentazione di Matias Vina

"Buonasera a tutti. Sono giovane ma ho avuto la fortuna di vincere abbastanza. Ho imparato moltissimo e spero di poter continuare a imparare anche qui. Il segreto è procedere partita per partita senza essere ossessionato dai risultati e senza porsi delle mete a lungo termine, un passo alla volta. Ero al Palmeiras e ho saputo dell'interesse della Roma ho avuto modo di parlare anche con Mourinho. Mi sono allenato a parte al Palmeiras e qui ho dovuto osservare il periodo di quarantena, superato quel periodo ho iniziato ad allenarmi regolarmente con la squadra e sono molto felice di essere qui".

Le differenze tra calcio sudamericano e italiano

"Il cambio esiste, significativo sul piano tattico e non tanto su quello fisico. Venendo dall'Uruguay sono abituato anche a quel calcio aggressivo. Da un paio di anni gioco stabilmente con la Nazionale dove il ritmo è diverso e l'aggressività è maggiore. Sono arrivato qui e mi sto gradualmente e rapidamente abituando ai dettami del mister e sto acquisendo una certa intesa coi compagni".

Sul ruolo

"Non ne ho ancora parlato con il mister, ma sono pronto a ricoprire ruoli che conosco. Mi sento più a mio agio a sinistra ma posso giocare sia con una difesa a tre o a cinque, spostato sulla fascia o al centro della difesa. Per me non fa differenza".

Sul pubblico

"Il pubblico può aiutare tantissimo. Vengo dal Sudamerica dove le tifoserie sono particolarmente calde e la loro presenza si avverte sul forte sul terreno di gioco. Aiuta al calciatore a rendere al di là delle proprie capacità in qualche circostanza. Era tempo che in Sudamerica si giocava senza pubblico ed è stato un impatto bellissimo ritrovare il pubblico e non c'è dubbio che ad ogni calciatore questo effetto piaccia moltissimo".

Sulla partita contro il Trabzonspor

"In occasione della partita in Turchia sono state le circostanze della partita a determinare l'interpretazione della gara e a seconda del momento se attaccare di più o di meno. Di solito dipende da quello, dal risultato della gara e dalla gestione che si vuole dare alla gara. Per quanto mi riguarda dobbiamo allenarci bene e analizzare gli aspetti positivi e negativi. Devo migliorare sul profilo tattico e devo abituarmi a un calcio diverso da quello Sudamericano e trovare un giusto equilibrio tra la fase offensiva di spinta e quella offensiva".

© Copyright - Romanistaweb.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram