Benatia: "Spero la Roma vinca la Conference League. Sarei rimasto per sempre nella Capitale"

4 Maggio 2022
- Di
Redazione
Tempo di lettura: < 1 minuto

BENATIA AS ROMA - Medhi Benatia, ex giocatore ha appeso gli scarpini al chiodo e oggi fa il procuratore a Dubai. Qui è stato raggiunto dai taccuini de La Gazzetta dello Sport ai quali ha rilasciato una lunga intervista. Nel suo intervento ha rivelato di provare ancora affetto per la Roma e ha parlato dei successi che potrebbe ottenere in questa e nelle prossime stagioni. Queste le sue parole. 

Benatia sull’As Roma

"Spero vincano la Conference League: quando parlo dei giallorossi mi fa sempre un certo effetto. Sarei rimasto per sempre nella Capitale, purtroppo non è stato possibile ma continuo a seguirli con affetto. Nella Roma ho fatto da chioccia a Dodò e Romagnoli. Se riuscissero a trattenere Pellegrini, Abraham e Zaniolo, presto potrebbero togliersi grandi soddisfazioni.”

L’incontro con Mourinho e il suo apporto alla Roma

"A Dubai, ho conosciuto Josè in uno studio televisivo e gli ho confidato che mi sarebbe piaciuto allenarmi con lui. Pochi tecnici in Europa possono sedersi al suo stesso tavolo. Quando è arrivato a Roma ero felicissimo e convinto che si sarebbe subito creato un bel rapporto con i tifosi. Mou è uno che ci mette la faccia, difende sempre la squadra, ha un legame viscerale con il calcio e lo si vede ogni volta che esulta dopo un gol. La società gli consegni grandi uomini prima che grandi calciatori, poi il gioco sarà fatto. Dovesse vincere un trofeo, a Roma faranno festa per un mese e si creerà un ambiente ideale per dare il via a un grande ciclo".

© Copyright - Romanistaweb.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram