Dybala: "Ci sono delle correzioni da fare. Allegri non mi manca"

7 Ottobre 2022
- Di
Redazione
romanistaweb-paulo-dybala-intervista-roma-betis
Tempo di lettura: 2 minuti

DYBALA ROMA BETIS INTERVISTE - Al termine di Roma - Betis, persa dai giallorossi per 1-2, l’autore dell’unica rete per i giallorosso, Paulo Dybala, si è presentato ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole. 

L’intervista di Dybala post Roma Betis

Loro tecnicamente sono bravi per uscire per giocare. Canales è un giocatore difficile da pressare perchè si muove in tutto il campo. Noi non siamo stati bravi a pressare come ci aveva detto il mister, però per le opportunità che abbiamo avuto ci dispiace per il risultato”.

Dybala sulla prestazione di Bravo

“Si l’ho visto, mille volte anche dal campo sembrava che fosse gol ma il portiere è stato molto bravo. Bravo lui”.

Le parole di Dybala sull'esperienza alla Roma

“Si sicuramente, con rispetto alla prima domanda io penso che tanto il mister che i miei compagni mi hanno aiutato tanto a integrarmi subito nel gruppo e a capire il mondo Roma. Conosco il calcio italiano da tanto tempo e quello non cambia. Rispetto alla partita ci sono stati momenti dove dovevamo gestire meglio le emozioni e la palla soprattutto. Dovevamo palleggiare per prendere più confidenza con la palla. Capita a volte, certe volte ci è andato bene e certe volte male. Sicuramente ci sarà da correggere per le prossime”.

La crescita di Dybala alla Roma

Prima di tutto come mi hanno accolto non solo fuori dal campo ma anche i miei compagni dentro lo spogliatoio. Ho fatto un buon ritiro come non lo facevo da tanto tempo, mi ha aiutato a stare bene fisicamente e ad avere continuità in campo. Mi dà fiducia per rispondere al meglio e dare quello che mi chiede il mister.

Il confronto tra Mourinho e Allegri

“Credo che sono in alcune cose molto simili, in altre no. Ho il rapporto più vicino con Mourinho perchè parliamo spesso e ci confrontiamo. Dentro al campo sono molto simili: lavorano tanto nella fase difensiva e nella gestione”.

Dybala risponde: “Ti è mancato il confronto con Allegri?”

No, per niente. Ognuno ha le sue idee, forse non andavamo d’accordo su alcune cose ma quello che conta è dentro il campo. Dare il meglio per la squadra e per la società. Cercavamo di dare il meglio per la Juventus che era la cosa più importante. La mia non è una polemica, sono idee diverse di gioco, come vedere la partita. Non è che litigavamo tutti i giorni. Non facciamo polemica perché Allegri è stato uno degli allenatori che mi ha dato di più. Quindi per favore non facciamo polemica perché vende di più..grazie.

© Copyright - Romanistaweb.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram