Stangata del giudice sportivo a Mourinho: la sentenza

22 Febbraio 2022
- Di
Redazione
Tempo di lettura: < 1 minuto

MOURINHO SQUALIFICA ROMA VERONA GIUDICE SPORTIVO - La Roma era pronta, la squalifica era nell'aria. Durante il match tra la squadra giallorossa e l'Hellas Verona, infatti, José Mourinho è stato allontanato dal terreno di gioco dopo aver reagito alle decisioni arbitrali. Ora è arrivata la sentenza del giudice sportivo: due giornate lontano dalla panchina, quindi niente Spezia e Atalanta. Squalificati anche il preparatore dei portieri, Nuno Santos per due giornate, il preparatore atletico Rapetti e Tiago Pinto (fino all'8 marzo. Questo il comunicato ufficiale del Giudice Sportivo con le motivazioni della sentenza.

Roma, Giudice sportivo: i motivi della squalifica a Mourinho dopo il match con l'Hellas Verona

La squalifica di due giornate più 20.000 euro di ammenda a Josè Mourinho, allenatore della Roma, è stata così motivata. "Per avere al 45° del secondo tempo rivolgendosi al Quarto Ufficiale, indirizzato gravi insinuazioni al direttore di gara. Nonché per essere entrato, all’atto del provvedimento di espulsione, sul terreno di giuoco con fare minaccioso contestando platealmente la decisione arbitrale. Infine al termine della gara, nel tunnel che adduce agli spogliatoi, per aver reiterato le suddette insinuazioni nei confronti del Direttore di gara mentre cercava di trattenere il proprio Direttore sportivo. Recidivo".

Gli altri dirigenti squalificati

Oltre a Mourinho, come si legge sul comunicato, sono stati squalificati anche alcuni assistenti del tecnico giallorosso e un dirigente. Si tratta del preparatore dei portieri, Nuno Santos (2 giornate), del preparatore atletico, Stefano Rapetti (1 giornata) e di Tiago Pinto (fino all’8 marzo).

© Copyright - Romanistaweb.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram